Come scegliere un buon ristorante quando si è all’estero

admin_seo   9 marzo 2016   Commenti disabilitati su Come scegliere un buon ristorante quando si è all’estero
ristorante

La cultura, la storia e le tradizioni di un paese passano anche, e soprattutto, attraverso il suo cibo e i suoi piatti. Per questo, quando siamo in viaggio all’estero è importante assaggiare e gustare i piatti tipici, le specialità locali, e il cibo che viene affettivamente acquistato e mangiato quotidianamente dagli abitanti nativi per approfondire la nostra comprensione e conoscenza del paese straniero che stiamo visitando. Ma spesso non si riesce a trovare il ristorante giusto all’estero. Il tempo dedicato alla scelta del cibo e del locale giusto viene rosicchiato da attrazioni turistiche, visite, spostamenti, foto e camminate, ed è comune finire per fare uno spuntino al fast food o mangiare semplicemente un tramezzino al volo fra una cosa e l’altra, perdendo la possibilità di nutrirsi di uno degli aspetti più importanti della cultura straniera e di scoprire nuovi sapori. Gustarsi appieno il viaggio all’estero anche a tavola non è difficile, e con le strategie giuste è semplice selezionare il servizio di ristorazione che fa più al caso nostro, per curiosità, appetito, tempistiche e necessità economiche. Per sapere come scegliere un buon ristorante quando si è all’estero basta seguire le indicazioni e gli accorgimenti riportati qui di seguito.

Evitare i ristoranti italiani

La cucina italiana è una delle più buone al mondo e gli italiani sono molto affezionati ai propri piatti tipici, ma lo scopo di fare un viaggio all’estero è quello di immergersi nella cultura del posto e carpirne quanto più possibile, quindi ampliate i vostri orizzonti, lasciate a casa pizza e spaghetti, e immergetevi nei sapori locali! Provare nuovi gusti vi ripagherà della nostalgia dei sapori di casa. Soprattutto perché non sempre la qualità dei ristoranti italiani all’estero è buona, e molti offrono solo pallide imitazioni dei vostri piatti preferiti.

Farsi consigliare dagli abitanti locali

ristoranti esteroIl modo migliore per assaggiare i veri piatti della tradizione straniera e provarne i sapori autentici è andare a provarli negli stessi ristoranti frequentati dagli abitanti del posto. Solo chi in quella città vive abitualmente da anni saprà darvi consigli dall’interno, indicandovi in quali locali vengono preparate le pietanze più sfiziose, quali sembrano buoni ma si dimostrano carenti dietro la falsa pubblicità, quali hanno prezzi abbordabili e quali invece richiedono un occhio della testa al momento del conto. E soprattutto, quali ristoranti offrono l’atmosfera e il sapore genuino del paese che state visitando, permettendovi di vivere l’esperienza del cibo estero al massimo. Quindi non abbiate paura, non siate timidi, e chiedete consiglio alle persone che incontrate per le vie e agli angoli delle strade, domandando quali sono i loro ristoranti preferiti in cui mangiano di solito: saranno felici di darvi dritte e indicazioni, e magari potrete cogliere l’occasione per stringere anche nuove amicizie!

Stare lontano dai luoghi turistici

I ristoranti delle strade principali e delle mete più frequentati dai turisti non offrono la vera esperienza del cibo locale, spesso non sono soddisfacenti, e sicuramente sono molto cari. La scelta migliore è spingersi su strade meno trafficate, vie secondarie e vicoli un po’ nascosti, dove potrete trovare dei veri gioiellini segreti della ristorazione, fra piatti tradizionali e varietà fantasiose. Anche se esteriormente il locale può non sembrare invitante e appariscente come le grandi catene internazionali, con molta probabilità la qualità del cibo sarà nettamente superiore. Seguite la vostra curiosità e il vostro istinto alla caccia dei locali meno conosciuti, e date ascolto al vostro naso e al vostro stomaco quando il profumino e il menù del locale vi ispirano.

Controllare i pareri su Internet

YelpOggigiorno siamo costantemente connessi ai social network e teniamo sempre un occhi fisso sugli ultimi aggiornamenti di blog e pagine Internet, quindi perché non sfruttare la tecnologia e i nuovi media anche a tavola per aiutarsi nella scelta del ristorante migliore? Per farsi un’idea di com’è davvero un locale e come ci si mangia, un buon punto di partenza è controllare la sua pagina Facebook, vedere se ci sono foto dei loro piatti e se qualche cliente ha lasciato commenti e note positive. E, se vi sentite in vena di chiacchiere, potete chiedere proprio voi direttamente sul vostro profilo dei consigli ad amici o conoscenti che hanno già visitato la città dove vi trovate. Oltre ai social network, provate a controllare le proposte di siti di recensioni per turisti, come Yelp o TripAdvisor, e quali valutazioni e commenti hanno lasciato gli utenti che hanno provato il ristorante in passato. Se il ristorante che vi ha colpito e che vorreste provare viene menzionato e recensito positivamente in qualche blog o sito di cucina, questa è sicuramente un’ottima indicazione di cui vi potete fidare. Per controllare i ristoranti direttamente in tempo reale quando siete alla ricerca sul posto, vengono in vostro aiuto le app di cucina e recensioni, che direttamente dal telefono possono suggerirvi le soluzioni migliori per il vostro palato e guidarvi con la mappa fino alla sede del ristorante.

I migliori ristoranti etnici d’Italia

admin_seo   1 marzo 2016   Commenti disabilitati su I migliori ristoranti etnici d’Italia

Ogni cultura ha una sua cucina, con ricette tipiche e tradizionali, classiche e moderne, caratterizzate spesso da ingredienti tipici di quella terra, con spezie o erbe aromatiche il cui uso risale alla notte dei tempi. Se una volta, per poter conoscere i gusti e i sapori esotici era necessario viaggiare e visitare terre lontane, oggi pietanze e profumi di tutto il mondo possono essere gustati nei ristoranti etnici, presenti soprattutto nelle grandi metropoli.
Tuttavia bisogna specificare che l’Italia, dal punto di vista della ristorazione etnica, non offre ancora moltissima varietà, nonostante le culture (e quindi le cucine etniche) presenti nel Bel Paese siano in netta crescita. In molti, pur dicendosi appassionati di cucina etnica, non hanno avuto la possibilità di mangiare in ristoranti diversi da quelli cinesi (che sono sicuramente quelli più comuni e presenti in Italia). D’altro canto, come già accennato, la maggior parte dei ristoranti etnici si ritrova soprattutto nelle grandi città, per cui non tutti hanno la possibilità di provare le diverse cucine che vanno dalla ‘classica’ cinese alla giapponese, dalla messicana a quella indiana, dalla ucraina alla turca, dalla greca a quella dello Sri Lanka e molto altro ancora.

Spesso, soprattutto quando si tratta di nazioni confinanti, gli ingredienti principali per cucinare un determinato piatto sono molto simili tra loro, ma si distinguono i differenti gusti a seconda del diverso uso di spezie ed erbe aromatiche oppure dalle modalità di cottura. Così, ad esempio, si possono notare similitudini tra la cucina indiana e dello Sri Lanka, tra quella marocchina e quella tunisina e d’altro canto anche tra quella italiana e quella spagnola vi sono molti punti in comune. Per poter gustare piatti etnici, quindi, è fondamentale recarsi presso ristoranti noti, che assicurano l’uso di prodotti tipici e che, soprattutto, non facciano uso di contaminazioni ‘non autorizzate’ contando sulla mancata conoscenza dei gusti da parte dei clienti.

Wicky's Wicuisine Seafood

Uno dei migliori ristoranti etnici in Italia è il Wicky’s Wicuisine Seafood, un ristorante giapponese il cui chef, Wicky Priyan, è tuttavia di origine srilankese. Con una formazione culinaria realizzata completamente in Giappone, Wicky Priyan offre, come si può immaginare dal nome stesso del ristorante, una cucina realizzata soprattutto a base di pesce e frutti di mare, per ricette classiche e innovative, basate sia sulla tradizione giapponese che sull’incontro con il gusto mediterraneo.
Cucina giapponese anche all’Iyo, ristorante che, anche in questo caso, permette di assaggiare piatti tradizionali della cultura nipponica e rivisitazioni in chiave moderna e ‘contaminata’ con la cultura gastronomica italiana.
Tra i ristoranti cinesi, invece, si mette in luce il Dao Restaurant, a Roma. Proprietario e chef sono cinesi e la loro filosofia è quella di poter offrire esclusivamente menu tipici della tradizione cinese e del gusto moderno, offrendo quindi piatti classici e non ma solo originari delle diverse regioni della Cina.
Chi ama i gusti indiani, invece, potrà trovare nell’Haveli Florence Indian Restaurant uno dei posti in cui i colori, le spezie e i sapori indiani vengono maggiormente rispettati: e al cibo tipico si accompagna un arredamento totalmente made in India.

Carne Argentina

admin_seo   3 dicembre 2015   Commenti disabilitati su Carne Argentina
bistecca carne argentina

carne argentinaLa Carne Argentina è conosciuta ed apprezzata in ogni parte del mondo, Italia inclusa. La grande qualità di questa carne dipende dalla sinergia di diversi fattori, come l’impiego di bovini delle migliori razze, come Angus e Hereford, che sono state introdotte nelle pianure delle Pampas oltre un secolo e mezzo fa.

Questi animali che pascolano liberamente e le loro carni sono quindi prive di additivi chimici o altre sostanze che, oltre ad alterarne il sapore e ridurne la qualità, possono potenzialmente rappresentare un rischio per la salute umana.

I bovini in Argentina vengono macellati quando raggiungono i 22 mesi d’età, e il loro peso medio si attesta attorno ai 450 Kg.

In Argentina si presta poi grandissima attenzione al sezionamento delle carcasse, per ottenere tagli di carne con precise caratteristiche, dimensioni e pesi.

Ci sono poi i controlli sanitari, per scongiurare ad esempio il temibile morbo della mucca pazza, oltre che il pieno rispetto di severi standard internazionali di qualità, come quelli delle normative HACCP, SOPS, GMP, BRC e ISO.

bistecca carne argentinaLa carne argentina non è quindi solo un prodotto dalle straordinarie caratteristiche organolettiche, ma è anche sano, genuino e del tutto sicuro.

Anche il mantenimento della carne, il suo confezionamento e la gestione di trasporti ed esportazioni è curato nel minimo dettaglio, così che, anche nei migliori ristoranti italiani, arrivi carne argentina di elevatissima qualità, del tutto sicura per il consumatore, e riconoscibile per il suo sapore unico.

La carne argentina, secondo molti estimatori, esprime al massimo le sue caratteristiche e specifiche qualità se viene preparata con cottura alla brace, su fuoco vivace, girandola di tanto in tanto.

Sui condimenti ci sono infinite scuole di pensiero, c’è chi ama le salse, chi le considera quasi un insulto e afferma che un filo d’olio e un pizzico di sale siano più che sufficienti per gustare in tutta la sua bontà questa squisita carne.

Oltre al fatto che la carne argentina è estremamente saporita, va poi ricordato come sia anche straordinariamente nutriente. Ad esempio è un ottimo alimento per i bambini e i ragazzi, in quanto favorisce il loro sviluppo muscolare.

Denominazione dei Tagli di Carne Argentina

BIFE ANGOSTO; CONTROFILETTO; ROASTBEEF

Pesatura taglio circa 4 Kg

BIFE ANCHO; COSTATA DISOSSATA; ENTRECOTE

Pesatura taglio circa 2 Kg

CORAZON DE CUADRIL; SCAMONE; HEART OF RUMP

Pesatura taglio circa 2 Kg

LOMO; FILETTO; TENDERLOIN

Pesatura taglio circa 1,5 Kg

Alcuni piatti tipici della cucina Argentina

Di seguito riportiamo alcuni piatti tipici della tradizione culinaria argentina, non solo a base di carne.

  • asado (arrosto)
  • ravioles (ravioli)
  • ñoquis (gnocchi)
  • dulce de leche (dolce o crema di latte)
  • tallarines (tagliatelle)
  • bistecca churrasco o bife (bistecca grossa con o senza l’osso)
  • escalope (scaloppa rosolata con farina di frumento)
  • puchero (bollito misto di diversi tipi di carne, patate e mais)
  • albóndigas (polpette di manzo)
  • empanadas (torte o calzoni cotti al forno o fritti)
  • tortillas (frittatine)
  • chipá (pane di farina di manioca e formaggi)
  • turrón (torrone)
  • pan dulce (panettone natalizio)
  • churro (spuntino dolce di pastella fritta spolverata di zucchero)
  • locro (Pietanza a base di mais, fagioli e carne)
  • salame
  • bagna càuda
  • tamales
  • picadas
  • chorizos (salsicce)
  • morcillas
  • longaniza
  • bondiola
  • hesperidina
  • fernando (drink molto popolare)
  • palmito (cuori di palma)
  • agnellino arrosto
  • capretto arrosto
  • yerba mate (bevanda simile al té)
  • ottimi vini, birre ed amari